Svelare l’intelligenza contenuta nei dati con Talend Winter ’20

Svelare l’intelligenza contenuta nei dati con Talend Winter ’20

  • Jean-Michel Franco
    Jean-Michel Franco is Director of Product Marketing for Talend. He has dedicated his career to developing and broadening the adoption of innovative technologies in companies. Prior to joining Talend, he started out at EDS (now HP) by creating and developing a business intelligence (BI) practice, joined SAP EMEA as Director of Marketing Solutions in France and North Africa, and then lately Business & Decision as Innovation Director. He authored 4 books and regularly publishes articles, presents at events and tradeshows and can be followed on Twitter: @jmichel_franco

 

Una delle mie storie di successo preferite tra i clienti di Talend è quella diInternational Consortium of Investigative Journalists (ICIJ). Questa storia mi piace non solo perché il cliente ha trasformato il giornalismo utilizzando i dati, ha vinto il premio Pulitzer per i Panama paper e ha contribuito al recupero di miliardi di dollari dall'evasione fiscale. La storia è affascinante anche perché il consorzio è riuscito a decifrare informazioni preziose contenute nei dati più disparati e sconosciuti, provenienti da fughe di dati fra le più clamorose della storia. Retroingegnerizzando enormi quantità di dati grezzi con Talend e altri strumenti innovativi di gestione dei dati, i giornalisti hanno svelato alcuni degli scandali più importanti a livello mondiale.

È questa la potenza dellaData Intelligence. Ma cosa intendiamo esattamente con questo termine? In un recente blog da non perdere, Stewart Bond di IDC la definisce “intelligenza sui dati, non dai dati”. E aggiunge:

La Data Intelligence sfrutta i metadati aziendali, tecnici, relazionali e operativi per ottenere trasparenza di profili, classificazione, qualità, posizione, genealogia e contesto dei dati;
Abilitare persone, processi e tecnologie con dati affidabili.”

Sotto la guida di Stewart, IDC associa questo concetto di intelligenza dei dati a una categoria di mercato, il software di Data Intelligence, come parte della loro classificazione dei software di Data Integration e Data Intelligence.

Con la release Winter '20 di Talend Data Fabric portiamo la potenza dell'intelligenza dei dati a un livello superiore. Per questo sono così entusiasta di sottolinearne l'importanza in questo blog e in una serie di webinar che si svolgeranno nelle giornate del 18 e 19 marzo.

Perché la Data Intelligence è fondamentale per la trasformazione digitale

Sempre più spesso si sente dire che i dati sono la linfa vitale della trasformazione digitale e che interessano ogni aspetto dell'attività imprenditoriale, dall'incremento dei ricavi all'innovazione più rapida, dalla trasformazione dell'esperienza del cliente alla riduzione di costi e rischi.

Purtroppo solo poche aziende riescono a trasformare realmente la loro attività come ha fatto ICIJ, perché spesso ci spesso c'è un gap nella Data Intelligence. Infatti, con l'esplosione del volume di dati e la loro conservazione in silos isolati, l'opportunità offerta dalla gestione dei dati tende a trasformarsi in caos di dati, uno stato di grande confusione nel quale le persone non riescono a trovare i dati di cui hanno bisogno e, anche quando li trovano, spesso si tratta di informazioni di scarsa qualità, difficili da utilizzare. In poche parole, la maggior parte delle aziende non ha il controllo dei propri dati.

Questo si traduce anche in una grave crisi di efficienza e produttività. L'indagine sulla Data Intelligence condotta da IDC ha rilevato che gli esperti di dati dedicano il 67% del loro tempo alla ricerca e alla preparazione dei dati stessi e solo il 12% all'analisi necessaria per trasformare i dati in risultati operativi concreti

Infine, esiste una grave carenza di talenti nell’ambito dei dati. Gli esperti di dati, soprattutto specialisti come data engineer, esperti di IA, DevOps engineer, analisti e responsabili della protezione dei dati (DPO), sono le figure professionali più richieste ma numericamente più scarse in tutto il mondo nel 2020. Le aziende non solo devono attrarre queste risorse e sviluppare le competenze della loro forza lavoro, ma devono anche trovare il modo di far rendere di più lo staff già disponibile.

Svelare l'intelligenza contenuta nei dati con Talend Winter '20

Quindi, in che modo Winter ’20 risponde a queste sfide e aiuta i nostri clienti a svelare l'intelligenza contenuta nei loro dati?

Il caos dei dati può essere gestito con la capacità di catturare l'intelligenza dei dati a prima vista, da ogni punto di dati presente in tutto l'ambiente di dati. È possibile collegarsi a moltissime sorgenti di dati (in questa nuova release abbiamo aggiunto o migliorato decine di connettori), estrarre automaticamente metadati da queste sorgenti e documentarli in un’unica posizione come set di dati condivisi grazie al nostro nuovo Talend Data Inventory. Talend calcola quindi automaticamente un punteggio (Data Intelligence Score) in base alla profilazione di qualità dei dati, alla popolarità dei dati e alla raccolta di giudizi e voti in modalità crowdsourcing.

La crisi di efficienza può essere combattuta accelerando l'ingegnerizzazione dei dati. Abbiamo integrato decine di nuove funzionalità intelligenti in Talend Pipeline Designer. Data engineer e citizen integrator possono integrare, standardizzare, pulire e arricchire i dati in un'unica app nativa in cloud, mentre la qualità dei dati in movimento elimina i problemi prima che i dati vengano consumati o replicati. Non servono codifiche o trasformazioni complesse, aumentando così la produttività in fase di sviluppo e manutenzione. Gli esperti di dati diventano così più produttivi, aumentando la Data Intelligence e al tempo stesso accorciando i tempi per andare a regime.

Inoltre, la release Winter '20 estende l'uso dell'Intelligenza Artificiale (AI) a tutta la piattaforma Talend Data Fabric. L'intelligenza dei dati viene democratizzata con un Magic Fill dotato di AI per dare ai dati la forma desiderata. La qualità dei dati intelligenti inserisce il lato umano nel ciclo dell'AI per aumentare la velocità e la precisione di comparazione dei dati e consente di implementare l'intelligenza dei dati su larga scala.

Prova subito Data Fabric!

Winter ’20 è la nuova versione di Talend Data Fabric per svelare l'intelligenza contenuta nei dati. Oltre a quanto discusso in questo blog, ci sono centinaia di nuove funzionalità che si possonoscoprire qui. Ma il percorso di trasformazione non termina qui. Grazie alla potenza del cloud possiamo offrire un'innovazione continua per l'integrazione, l'integrità e l'intelligenza dei dati, supportando al meglio tutte le iniziative di trasformazione digitale. Il lancio riguarda anche Talend 7.3, la versione on-premise della nostra soluzione Data Fabric.

Le innovazioni diTalend Data Fabric non vengono realizzate attraverso un insieme di prodotti isolati, ma con un'unica piattaforma in grado di raccogliere e gestire tutti i tipi di dati "sotto lo stesso tetto". Talend Data Fabric offre un approccio unificato all'integrazione, alla qualità, alla governance e alla condivisione dei dati fra tutte le parti interessate.

Infine, poiché Talend Data Fabric viene fornito in modalità iPaaS, bastano pochi clic per estrapolare l'intelligenza contenuta nei vostri dati e quindi trasformare la vostra attività sfruttando i dati come hanno fatto ICIJ e molti altri clienti di Talend. Perché non provare Winter ’20 oggi stesso?

Partecipa alla discussione

0 Comments

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *